Calcio Vicenza
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Vicenza-Cosenza, Baldini: “Avremo un forte vento che soffia alle nostre spalle. Ce lo siamo meritati nelle ultime tre”

Il tecnico del Lane ha parlato alla vigilia della gara di andata dei playout, in programma giovedì alle 20.30 al Menti

Francesco Baldini ha preso parola e ha risposta alle domande della stampa. In primis riguardo alla temperatura all’interno dello spogliatoio alla vigilia di un match così importante: “La temperatura è alta, com’è giusto che sia prima di una partita del genere. Non si è ancora alzata ai livelli massimi: manca ancora tanto tempo. Vedo comunque i ragazzi concentrati, determinati e sul pezzo. C’è compattezza, in ogni elemento, sia in quelli che pensano di giocare che in chi no. Questa è la cosa principale”. 

Come sta la squadra? “Abbiamo fatto fatica a smaltire i postumi della trasferta di Alessandria, ma i ragazzi non hanno infortuni muscolari – ha risposto il tecnico biancorosso -. Abbiamo ancora una giornata a disposizione per rifinire e sistemare ancora meglio le gambe. A parte Crecco e Teodorczyk, che sappiamo, gli altri sono tutti a disposizione“.

Riguardo alle possibilità di salvezza e al come vede questi playout Baldini ha detto: “I numeri sono a favore del Cosenza, la percentuale è sicuramente a loro appannaggio visto che sono arrivati davanti a noi in campionato. Io intanto ragiono su una partita sola, quella del Menti, poi so benissimo che sarà il “primo tempo”, ma non dobbiamo fare calcoli e pensare alla partita di ritorno. Se mi accorgo che qualcuno non lo fa rischia di non giocare: dobbiamo dare tutto quello che abbiamo in questa prima gara. Poi in una settimana possono cambiare tante cose, ma a me non interessa la partita della prossima settimana in questo momento“.

Concentrati sì, concentratissimi no, lo ha detto Renzo Ulivieri in un’intervista al Giornale di Vicenza. “C’è sempre un limite – ha commentato Baldini -: Renzaccio dall’alto della sua esperienza ha detto parole sante. Non bisogna andare oltre perché la tensione porta a fare errori, quindi bisogna sempre tenere un livello alto, ma non sfociare nella tensione“.

Il tecnico si è poi soffermato su come il Vicenza affronterà il primo round contro il Cosenza: “La squadra ha trovato un suo equilibrio che deve riuscire a mantenere anche domani – ha detto -. Soprattutto nelle ultime partite abbiamo trovato l’equilibrio giusto. La formazione? Non sono uno che “squadra che vince non si cambia”. Valuterò i ragazzi fino all’ultimo, abbiamo faticato un po’ a smaltire la trasferta di Alessandria. Non è detto che occuperemo lo spazio nella stessa maniera e che non valuterò altri giocatori“.

Sul Cosenza invece Baldini si è espresso così: “Bisoli è un allenatore di grande esperienza e il Cosenza fa poche cose, ma fatte bene. Le fa con intensità, ha giocatori molto bravi ad attaccare agli spazi e sa difendere. Dobbiamo stare molto attenti, in particolare quando abbiamo noi la palla: hanno giocatori veloci per ripartire. Quindi dobbiamo essere bravi in entrambe le fasi“.

Qualche giocatore pensa di aver già raggiunto il traguardo? “Sarebbe molto stupido pensare di aver raggiunto qualche traguardo – ha commentato senza mezzi termini Baldini -. Non ho questo sentore: i ragazzi sanno da dove sono passati, le critiche che hanno subito, tutto quello che è successo in questa stagione. I ragazzi sono stati molto bravi a rimetterla in piedi in tre partite, ma c’è la consapevolezza che non abbiamo ancora fatto niente. E se non avessimo la volontà di fare qualcosa di importante sarebbe grave, ma sono sicuro che me ne accorgerei“.

Giovedì sera il Menti sarà quello delle grandi occasioni: “Fino alla fine – ha ribadito il tecnico -. L’avevo chiesto contro il Lecce e così è stato, dobbiamo farlo anche ora. Ma non ho dubbi che sarà così: la risposta dei tifosi è stata importante, ma non ora, in tutta la stagione. Siamo consapevoli che contro il Cosenza al Menti avremo un vento che ci spinge alle spalle e ci darà una grossa mano. E questo è quello che ci siamo meritati nelle ultime tre partite, ma, ripeto, non abbiamo ancora fatto nulla. Con il loro aiuto credo potremo fare una buona gara“.

Quanto assomiglia il Lane al suo allenatore? “Il Cosenza ha iniziato a somigliare al suo allenatore, che ha avuto la possibilità di lavorare qualche mese in più rispetto a me – ha concluso Baldini -. Io sono già contento di quanto si sia compattato il Vicenza, ho sempre creduto al come si va in campo e ho cercato di farlo capire ai ragazzi. Loro si sono compattati e ora conta poco che la squadra assomigli a me, conta fare risultato“.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Sarà l’ultimo atto di una stagione entusiasmante che nel 2023/2024 ha coinvolto più di 1.000 player...
Il centrocampista è intervenuto durante la puntata di E' solo calcio con altri ospiti...
È stato un anno davvero tribolato riguardo al campo di gioco...

Dal Network

Articolo originale   Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito...

Articolo originale   Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di...

Articolo originale   Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie...

Altre notizie

Calcio Vicenza