Calcio Vicenza
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Penna in trasferta – Leone (tifoCosenza): “Con il Vicenza una partita da tripla”

I Lupi si presentano all’andata dei playout in emergenza. L’analisi del collega di tifoCosenza, Valter Leone

Vicenza e Cosenza si giocano tutto in 180′. Il primo atto, di scena al Menti, vede la squadra dell’ex Bisoli in difficoltà a causa delle tante defezioni. Abbiamo chiesto a Valter Leone, collega di tifoCosenza.it, di rispondere ad alcune domande sull’avversario del Lane in una sfida così importante.

«Dal punto di vista fisico a Vicenza sarà emergenza. Non sono ancora stati ufficializzati i convocati, quindi non abbiamo ancora nulla di definitivo, ma non dovrebbero esserci Palmiero, Situm, Venturi e Millico. Su quest’ultimo c’era una speranza di rivederlo in campo, ma sembra non sia così. A loro si aggiungono Ndoj e Florenzi, bloccati dall’influenza. E soprattutto l’ultimo è un bel guaio, viste le sue ultime prestazioni, e Carraro che non sta bene. Quindi a centrocampo c’è un gran problema».

E dal punto di vista mentale?

«Il Cosenza ha fatto un percorso diverso dal Vicenza. La squadra (ripescata) non è stata costruita per la categoria. Quindi, al contrario dei biancorossi, la salvezza è sempre stata considerata un’impresa. Nessuno aveva pronosticato di giocare i playout, per di più da quintultimi».

Che formazione si aspetta?

«Credo Bisoli opterà per il 3-5-2, lo dico con abbastanza certezza anche se ultimamente ci ha fatto qualche sorpresa. Il reparto in cui ci sono più dubbi è il centrocampo, credo giocherà Carraro come play, Gerbo e uno tra Boultam e Kongolo mezz’ale e Liotti, Di Pardo e Bittante si giocano due posti in tre sulle fasce esterne».

Il Cosenza, a numeri, parte favorito, che ne pensa?

«Il vantaggio del Cosenza vale poco in una partita del genere. Credo che sarà una partita tosta, di quelle belle da Serie B. La differenza la farà anche l’ambiente, all’andata il Menti sarà rovente, al ritorno sarà lo stesso il Marulla, ci saranno almeno 20 mila persone probabilmente. Io sinceramente tra Alessandria e Vicenza ho sempre preferito la squadra di Baldini: è molto più forte dell’Alessandria e per questo secondo me si hanno più stimoli quando giochi contro una squadra forte. Per i giocatori che ha il Vicenza non centra proprio nulla con la classifica che ha avuto in questa stagione. Il pronostico? Si tratta di una partita da tripla».

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ex biancorosso Giuseppe Iachini non è più l'allenatore del Bari, in Serie B...
All'allenatore virgiliano non è piaciuto l'atteggiamento del direttore di gara...

Dal Network

Articolo originale   Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito...

Articolo originale   Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di...

Articolo originale   Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie...

Altre notizie

Calcio Vicenza