Calcio Vicenza
Sito appartenente al Network

Vecchi prima di Atalanta U23-Vicenza: “Obiettivo continuità, la vittoria con la Pergolettese deve segnare una svolta”

Le dichiarazioni del tecnico biancorosso alla vigilia del match di Caravaggio

Si parte da una domanda a bruciapelo: obiettivo terzo posto? “Dobbiamo mirare in alto e raggiungere la migliore posizione, il terzo posto è distante, quindi non è un obiettivo facile – ha risposto mister Stefano Vecchi -. In questo momento dobbiamo cercare la continuità, sono un po’ di partite che la prestazione la stiamo facendo, per cercare di raggiungere il massimo obiettivo, una partita alla volta. Dobbiamo dimostrare di essere solidi, concreti. Negli allenamenti la squadra dà tanto e anche nelle partite, dobbiamo arrivare ad essere più padroni delle situazioni”. 

“I cali? In una gara di 95′ ci sta che anche l’altra di squadra possa avere in mano il pallino del gioco. A Crema loro potevano pareggiarla, ma non ci sono riusciti e poi noi siamo riusciti a chiuderla, con un po’ di fortuna. Ma la squadra, anche nel momento di difficoltà, non ha mai mollato: è bello vedere che c’è disponibilità al sacrificio, a darsi una mano. Domani sono curioso di vedere se riusciamo a dare continuità di atteggiamento, di mentalità e di prestazione: la gara con la Pergolettese deve segnare una svolta”, ha continuato il tecnico. Dopo l’Atalanta, martedì al Menti arriverà la Pro Vercelli, due gare che potranno dire tanto sulla condizione del Lane: “Per come è adesso la classifica sono due scontri diretti e anche questo ci deve servire da allenamento, perché poi quando arriveremo ai playoff saranno tutti scontri diretti e dunque sarà un bel banco di prova”.

Sui giocatori Vecchi ha detto:Della Morte e Rossi sono a disposizione, De Col invece non ci sarà per un problema fisico. Difesa? Continueremo a tre. Ferrari? Il calcio moderno non ti permette di avere un giocatore assente dalla fase difensiva, chiaro che da lui ci si aspetta una maggiore presenza in area e i gol, ma non può esimersi dal dare una mano. Sicuramente bisogna fargli arrivare i palloni che sono vitali: un po’ lo stiamo aiutando noi, un po’ deve farlo lui. Per crescere di condizione, sia a livello fisico che psicologico, ha bisogno delle prestazioni. Tutta la squadra può migliorare tanto con questa predisposizione al lavoro, abbiamo ancora potenziale inespresso. Credo che questa squadra con il mercato si sia rinforzata da un lato e abbia trovato anche maggiore equilibrio, questo ha portato un livello più alto in allenamento. Non ci dobbiamo accontentare e continuare a lavorare”. 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le modalità d'acquisto dei biglietti per la trasferta all'Euganeo ...
Prevista pioggia anche nella giornata di domani, venerdì...

Dal Network

Articolo originale   Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di...

Articolo originale   Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie...

Articolo originale   Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros...

Calcio Vicenza